Prestito veloce senza busta paga con massima urgenza: come averlo subito in 24 o 48 ore

Forse non tutti sanno che è possibile, anche in questo 2020, richiedere dei prestiti veloci senza la necessità di avere una busta paga.

Oltre alla busta paga, in questo frangente, è opportuno specificare che stiamo trattando anche di pensioni: i prestiti che prenderemo in analisi oggi, infatti, potranno essere stipulati senza che debbano essere necessariamente consegnati documenti precisi relativi ad una entrata mensile da parte del contraente richiedente prestito.

Si può richiedere un prestito veloce per qualsiasi motivo che richieda massima urgenza ed esso verrà erogato in maniera più che tempestiva, anche in uno o due giorni lavorativi! Scopriamo quindi quali sono i metodi più accreditati per aggiudicarsi il prestito veloce senza busta paga nella maniera più rapida possibile e per riuscire ad ottenere la liquidità necessaria in sole 24 o 48 ore.

Vi sono innumerevoli ragioni che possono spingere una persona a chiedere un prestito senza busta paga. La prima, sicuramente, è quella di non avere un lavoro fisso che lo permetta, come nel caso di studenti, disoccupati, casalinghe e lavoratori autonomi, ma ne esistono anche altre che portano anche i lavoratori con una fissa retribuzione a non voler condividere con il proprio istituto di credito: analizzeremo quali sono le forme di garanzia alternative per poterlo richiedere e poi studieremo come ottenerlo nell’atto pratico con alcuni degli istituti di credito più famosi.

Come ricevere un prestito veloce senza busta paga nel 2020: come averlo subito in 24 o 48 ore

Una delle prime garanzie che le compagnie di credito richiedono qualora si stesse cercando di ottenere un prestito senza busta paga con massima urgenza è senza dubbio la presenza di forme di reddito alternative alla busta paga che possano comunque garantire il rimborso del finanziamento con puntualità e precisione.

Esistono, infatti, diverse modalità con cui un individuo possa assicurare entrate regolari all’istituto di credito.

La prima modalità di garanzia si ha nel momento in cui, avendo una casa di proprietà affittata a terzi, si ottengono regolarmente le entrate del pagamento dell’affitto: un contratto di locazione, infatti, in questo caso è equivalente ad uno lavorativo e vale in tutto e per tutto come una garanzia contrattuale.

Allo stesso modo può risultare anche un investimento. Aver impegnato un importo preciso di denaro in un investimento da cui sarà possibile ricavare dei guadagni in seguito, infatti, riesce ad assicurare una entrata regolare dopo un determinato periodo di tempo. La liquidità impiegata inizialmente, infatti, in questo caso è destinata a rientrare nelle tasche del contraente richiedente prestito che quindi potrà assicurare il rimborso all’ente di credito: non possiamo sapere, in realtà, come sarà la rendita del progetto su cui si è investito, ma potenzialmente potremo comunque contare su una somma di denaro in entrata.

Per concludere, infine, risulta essere un buon metodo di garanzia il fatto di ricevere un assegno di mantenimento che, anche in questo caso, rappresenta una entrata fissa con cui rimborsare a poco a poco il prestito veloce richiesto.

Prestito ipotecario: un altro modo veloce per avere prestiti senza busta paga nel 2020

Nel caso in cui non abbiate alcuna tipologia di retribuzione fra quelle sopracitate o foste stati iscritti all’albo dei cattivi pagatori o dei protestati, ma siate possessori di una proprietà immobiliare, sarà possibile utilizzare proprio questa ultima come garanzia.

Il prestito potrà essere concesso in maniera veloce e immediata con appena uno e due giorni lavorativi aprendo una ipoteca sull’immobile stesso purché sia fin da subito specificato il valore dello stesso: questa garanzia assicura all’ente di credito la possibilità, qualora non si fosse capaci di onorare il proprio debito, di prendere in considerazione l’ipoteca su di esso e acquisirlo. Gli unici parametri che sono da tenere in considerazione quando si pensa di ipotecare un proprio immobile sono quelli legati al suo valore: da ciò, infatti, dipenderanno sia il quantitativo di denaro in concessione tramite prestito che la durata stessa del finanziamento.

L’unico accorgimento che il proprietario richiedente prestito dovrà seguire è quello di non poter modificare o, ovviamente, mettere in vendita l’immobile ipotecato fino al momento non sarà stata pagato completamente il prestito secondo i tempi stabiliti.

Prestito veloce senza busta paga con garante 2020: come ottenerlo subito in 24 ore

Una ultima opzione per richiedere un prestito se non si può presentare una busta paga è quella di richiedere il sussidio di un garante, cioè un terzo individuo presente al momento della stipula del contratto che possa assumersi la responsabilità di portare a termine il pagamento qualora il contraente richiedente prestito avesse difficoltà a fornire l’importo delle rate richiesto nei tempi concordati.

Discorso a parte, per quanto spesso vi sia confusione fra le due figure, è quello da fare nel caso in cui si decidesse di fare ricorso ad un fideiussore. Questa figura, infatti, come stabilito dall’articolo 1936 del codice civile è un individuo che “obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce (promessa unilaterale) l’adempimento di un’obbligazione altrui.” Scopriamo quindi che, se il garante è una terza persona scelta appositamente dal debitore, magari spesso un familiare o un amico di vecchia data, il fideiussore è in realtà un individuo che non necessariamente deve essere conosciuto dal debitore, come indicato nel suddetto articolo che afferma che “la fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza”, ma che deve avere un rapporto diretto con il creditore, sebbene il meccanismo, cioè la garanzia del pagamento per mezzo di terzi individui, resti la medesima del caso precedente.

Prestiti veloci Agos Ducato senza busta paga

Iniziamo adesso ad analizzare esempi pratici che potranno essere utili ai fini di esaudire la richiesta di prestito veloce senza busta paga in 24 o 48 ore. Prima ancora di iniziare ad analizzare le varie alternative offerte dai vari leader del settore dei finanziamenti, occorre specificare che sarà molto più comodo e immediato procedere con la richiesta  di prestito personale se il processo verrà effettuato online piuttosto che aspettare di presentarsi in un punto vendita della filiale autorizzata, a maggior ragione in questo periodo di fase due di lockdown.

Online, infatti, sarà del tutto garantita la possibilità di ottenere il prestito senza busta paga in tempi brevi, da uno ad un massimo di due giorni, per adempiere a spese con massima urgenza.

Il primo istituto di credito di cui analizzeremo adesso la fruibilità e la velocità nella richiesta del prestito è Agos Ducato.

Richiedere un prestito con massima urgenza con Agos Ducato, infatti, sarà davvero facile e veloce per diverse ragioni.

Agos mette a disposizione dei consumatori un sito www.agos.it dal layout intuitivo in cui fin dalla home page sarà semplicissimo orientarsi per richiedere un prestito: scorrendo verso destra il cursore del mouse nella sezione apposita si potrà aumentare, o viceversa diminuire, sia l’importo totale del prestito scegliendo fra un minimo di 500 euro e un massimo di 30000 euro che il numero di rate, da un minimo di 12 a un massimo di 120.

Le numerose offerte online permettono, poi, di trovare e richiedere quello che idoneo a soddisfare tutte le proprie esigenze, anche se non si condivide la propria busta paga. Occorre, però, specificare che è necessario presentare il Modello Unico per poter accedere al prestito in quanto, proprio a partire da quello, il sistema potrà stimare la somma massima da richiedere in una rata: vista la lunga durata che Agos Ducato mette a disposizione per onorare il proprio prestito, spesso è consigliabile dilazionare su più rate il prestito, anche se non dovesse essere di una grande cifra, ma attenzione ai tassi di interesse.

Perché scegliere Agos? Il prestito che richiederete in maniera del tutto autonoma compilando il form con i propri dati e indicando l’importo, fino a 30000 euro, e le necessità da prendere in considerazione verrà erogato “entro sole 48 ore dall’approvazione. Più veloce di così!” come viene specificato nella pagina “Prestiti veloci e semplici da richiedere: Agos finanzia i tuoi progetti” del sito dello stesso Agos.

Un ultimo vantaggio che sicuramente vi farà prendere in considerazione la scelta di Agos Ducato come ente di credito sarà sicuramente la flessibilità disponibile anche per questo tipo di finanziamento. Anche i prestiti veloci e senza busta paga, infatti, possono essere integrati con il servizio di prestito flessibile Duttilio che permette di rinegoziare il proprio prestito in itinere, saltando una rata oppure modificando l’importo o la durata dello stesso finanziamento. Per richiederlo basterà telefonare al numero di assistenza, comunicarlo per e-mail o dopo aver effettuato il login all’Area Clienti del sito.

Nonostante la possibilità di svolgere il processo completamente online, infine, Agos Ducato mette a disposizione del cliente un Servizio Clienti per aiutarli sia in sede di decisione che nel corso del rimborso.

Prestito veloce senza busta paga Findomestic 2020: come ottenerlo in 24 o 48 ore

Un altro leader del settore finanziario che riesce a garantire la massima puntualità con prestiti personali comodi e velocissimi da ottenere è, senza dubbio, Findomestic.

Findomestic, infatti, è una fra le banche più smart in Italia, proprio come Agos, che per questa ragione permette di ottenere il proprio prestito in maniera autonoma e veloce, compilando, anche stavolta, un apposito form di richiesta.

Il form darà il via ad una simulazione di prestito, con calcolo della rata e dei tassi di interesse in base al valore di ogni rata da onorare e alla durata del prestito: sembra essere, infatti, davvero in grado di aiutarvi e darvi dei consigli come se fosse un consulente in carne ed ossa. In questa maniera sarete in grado di poter valutare, con i vostri tempi e in totale autonomia, quanto la proposta avanzata dal simulatore sia in grado di avvicinarsi ad essere la scelta ottimale in base alle vostre esigenze.

 La praticità che contraddistingue questa metodologia di richiesta prestito, però, sta nel fatto che l’intero processo di richiesta potrà essere effettuato online da un qualsiasi device, pc, tablet o smartphone, purché sia dotata di connessione ad internet.

Una volta approdati nella home page si dovrà scegliere la durata e l’importo del finanziamento stesso scegliendo, rispettivamente, fra un minimo di 18 mesi e un massimo di 96 mesi, fino cioè a ben 8 anni e da un minimo di 1000 euro e un massimo di 60000 euro.

Anche in questo caso, come nel precedente, Findomestic non richiede per concludere la richiesta del prestito una regolare busta paga. La sola accortezza per poter fare in modo che il prestito venga erogato nel minor tempo possibile è quella di consegnare a Findomestic un documento come il Modello Unico degli anni passati che possa stabilire la sola stabilità economica che potrà permettere di ripagare il debito contratto al momento della stipula del finanziamento.

Un vantaggio che si aggiunge a quelli già enunciati in precedenza è, senza dubbio, la possibilità di godere di innumerevoli offerte sulle erogazioni dei prestiti: oltre alla promozione sul salto rata e sugli interessi iniziata l’11 maggio e in conclusione il 18, è la possibilità di rendere il proprio prestito flessibile.

Spesso, quando il consumatore si trova a dover scegliere un prestito velocemente, con massima urgenza, infatti, può capitare che preso dalla fretta non riesca a prendere in considerazione determinate esigenze che, nel momento in cui si troverà ad onorare il prestito, faranno la differenza. Per questa ragione Findomestic ha pensato ad una modalità di prestito che resta veloce e permette di stipulare un finanziamento entro gli stessi tempi e con il medesimo importo, ma offre la possibilità di rinegoziare in itinere il proprio finanziamento.

Prestiti veloci BancoPosta senza busta paga: l’offerta di Poste Italiane per il 2020

Meno immediato rispetto agli altri in quanto prevede necessariamente la sottoscrizione da effettuare in un ufficio postale, ma degno di nota per quanto riguarda la nicchia dei piccoli prestiti è, invece, il Mini Prestito Banco Posta.

La liquidità che permette di ottenere questo piccolo prestito non può superare i 3000 euro, ma richiederlo e ottenerlo è davvero semplicissimo e veloce.

Il Mini Prestito Banco Poste può essere richiesto da chiunque, purché sia titolare di una carta Postepay Evolution: l’erogazione, infatti, verrà effettuata automaticamente nella carta PostePay Evolution non appena verrà approvato il finanziamento.

Il richiedente prestito dovrà necessariamente avere una età compresa fra i 18 e i 76 anni che non siano ancora stati compiuti fino alla fine del rimborso, dovrà risedere in Italia e avere un reddito o una pensione dimostrabile in Italia, non necessariamente tramite busta paga.

I documenti necessari al momento della richiesta prestito da presentare sono soltanto tre, i più essenziali: un documento di identità valido in corso di richiesta, una tessera sanitaria e un documento qualsiasi di reddito per i cittadini italiani, per gli stranieri saranno da aggiungere anche passaporto in aggiunta a qualsiasi altro documento di identità presentato, una carta o permesso di soggiorno e, infine, dei documenti appositi che possano attestare che sia residente in Italia da almeno 12 o 36 mesi, rispettivamente se è dipendente o lavoratore autonomo e uno che possa garantire che stia lavorando da almeno 12 mesi continuativi presso lo stesso datore di lavoro.

Il Mini Prestito Banco Poste è la scelta migliore se si è alla ricerca di un mini prestito il cui importo non siano superiori a 3000 euro, ma non più basso del minimo di un migliaio di euro.

La durata del Mini Prestito, invece, è fissata tassativamente per i 22 mesi, a prescindere dal valore della liquidità richiesta tramite il finanziamento.

Il rimborso del prestito verrà onorato con rate mensili il cui importo sarà scalato progressivamente in maniera automatica dalla stessa carta Postepay Evolution o dal proprio Conto Corrente Bancoposta.

L’unico lato negativo di questo prestito che resta, comunque, veloce e facile da richiedere, è la modalità con cui esso deve essere sottoscritto: recandosi in un ufficio postale.

Il sito di poste.it, infatti, resta ancora un pochino più arretrato rispetto ai precedenti: leader nel settore per la richiesta dei finanziamenti, non è ancora possibile attivare l’erogazione di essi direttamente dal portale web che, nonostante ciò, fornisce al consumatore tutte le indicazioni di cui ha bisogno.

Chi fosse intenzionato a richiedere un prestito senza busta paga con massima urgenza il cui importo sia erogato con un massimo di 48 ore lavorative, dovrà necessariamente recarsi in ufficio postale e avanzare fisicamente lì la richiesta. Per trovare l’ufficio postale più vicino al vostro il sito mette a disposizione il sistema di mappe con il gps. Dopodiché, una volta deciso quale sia la filiale più vicina o più comoda per voi, potrete prendere un appuntamento tramite la sezione apposita del sito web, con un consulente addetto alla clientela di Poste Italiane o chiama il numero gratuito 800.00.33.22.

Per le richieste di prestito che, invece richiedono pratiche più veloce il consiglio è quello di recarsi direttamente in ufficio postale, aperto anche di sabato, dove sarà possibile trovare personale qualificato a disposizione di ogni futuro contraente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *